• Seguici su Facebook!

    P.za Donna Olimpia, 5 00152 Roma

  • Categorie

  • Post recenti

  • Post più letti

  • Annunci

Ci serve l’Europa? Esempio 1: Immigrazione

 

Quante volte abbiamo sentito dire “degli immigrati se ne occupi l’Europa”? Giusto. Siamo una frontiera comune. Ma bisogna riconoscere che l’Unione Europea non è stata a guardare.

In questi anni di leggi restrittive, con le quali si tendeva a scansare più che affrontare e risolvere il problema, l’Europa ha sostanziosamente contribuito a sostenere la capacità italiana di far fronte agli sbarchi di immigrati.

Per cui vale la pena ricordare che:

1. L’Italia non è al primo posto tra i paesi europei per numero di richiedenti asilo. Dei 435.000 richiedenti asilo registrati in UE nel 2013, il numero più alto è stato registrato per la Germania (con il 29% delle richieste sul totale), seguita da Francia (15%), Svezia (13%), Regno Unito (7%) e Italia (6%). (Fonte: Eurostat). Da notare che il 65% delle richieste è stato respinto in prima istanza e che lo status di rifugiato è stato garantito solo al 15%.

2. Negli ultimi cinque anni l’Europa ha dato a Roma più di 500 milioni di euro. Aiuti per migliorare il nostro sistema di controllo e d’accoglienza. Il problema è che questi soldi non sono ancora stati spesi. Nel “Piano nazionale sicurezza” c’è un portafoglio di 122 milioni di euro per rafforzare l’integrazione e contrastare l’immigrazione irregolare, divisi fra lo Stato, che ne ha messi 50, e l’Europa, che ne ha investiti 72. di questo fondo, ad oggi, sono stati presi solo 30 milioni. Meno di un quarto del totale. Significa che entro il 2015 dovremo riuscire a investire i 90 che mancano. Altrimenti ci toccherà restituire tutto quanto.

3. Alla fine dello scorso anno (e nonostante la mancata spesa dei fondi già accordati) sono stati riconosciuti all’Italia ulteriori 30 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza Lampedusa.

Come dire: l’Europa ci doveva essere e c’è stata. Se non è servita forse è anche per l’incapacità di spendere correttamente da parte degli ultimi Ministri dell’Interno. Già: come si chiamavano? 

Annunci

Meno 5: I prossimi 5 anni dipendono dai prossimi 5 giorni!

duomo

Mancano 5 giorni alle elezioni. Dai prossimi giorni dipendono i prossimi cinque anni: non perdiamo nemmeno un minuto perché, se tanto ci dà tanto, quel minuto vale un mese dei prossimi anni!

jovinelli

Cosa puoi fare tu?

  • Hai 30 secondi? leggi e condividi su Facebook il post del partito democratico , di Pieluigi Bersani eNicola Zingaretti
  • Hai 5 minuti? Fai una telefonata a un amico indeciso, parla al vicino che incontri sul pianerottolo, il talk show lo fai tu! Per ripassare gli argomenti leggi qui (possibili argomenti per gli ultimi giorni, di Pippo Civati).
  • Hai due ore? Vieni a incontrare Pierluigi Bersani e Nicola Zingaretti, venerdì 22 all’Ambra Jovinelli. La campagna si chiude là dove si era aperta!

E intanto… Grillo scappa anche dall’unica intervista che aveva in programma. Aveva paura di queste domande per caso?

1) chi finanzia lo Tsunami tour?
2) perché è residente in Svizzera?
3) perché Pizzarrotti ha aumentato le rette degli asili senza tener conto della differenza di reddito e del numero di figli?
4) perché avete cacciato Favia?
5) è vero che avete cacciato la Salsi solo perché è andata in TV?
6) perché a Milano Consiglio di Zona 3 avete votato contro la Giornata della memoria?
7) ma è vero che a Mira un vostro assessore è stato cacciato perché incinta?

Ma l’atteggiamento Berlusconiano lo conosciamo, si urla, si scappa, si deride l’avversario, si cacciano le telecamere, e non ci si confronta mai.

Da leggere:Renzi: «Nell’ultima settimana bisogna chiedere anche il voto umile»
Intervista al sindaco di Firenze di Monica Guerzoni, Corriere della Sera

POLITICHE GIUSTE PER L’ITALIA GIUSTA

lavoro

Iniziative sulla scuola – Festa dell’Unità di Roma 2012

Vi scriviamo per comunicarvi le prossime iniziative del gruppo scuola che si terranno alla festa dell’unità- V festa democratica:
 
9 luglio ore 21 Palco Circo Massimo:
le scuole di Roma: idee e proposte
Introduce: Marzia Ventimiglia
Modera: Flavia Garzia
Intervengono: Mauro Casali ( dirigente scolastico I.C G. Rodari), Paolo de Paolis ( dirigente scolastico I.C Balabanoff), Eliana Quintavalle (dirigente scolastico Sc. Sec. I grado  Fellini),  Tommaso Bernardi (Fds Roma) Paolo Masini ( Consigliere assemblea capitolina Roma Capitale)

10 luglio ore 21 palco Pdroma:
Dossier insegnare, 1/2 2012, I giovani europei e la letteratura: indagine, percorsi, canone.
Introduce: Andrea Rollin
Intervengono: Franco Baratta ( curatore del dossier), Mario Ambel ( Direttore di Insegnare) e Roberto Antonelli ( Università di Tor Vergata) Federica Cenci ( presidente consulta studenti Roma)

Legge Roma Capitale e bilancio del Comune di Roma – Lunedì 18 Giugno, ore 18

MARCO CAUSI – DEPUTATO PD
FABIO BELLINI – PRESIDENTE MUNICIPIO ROMA XVI

Introduce Mauro MARCHEGGIANI – SEGRETARIO PD MUNICIPIO XVI

Ore 18 – Lunedì 18 Giugno 2012 – Circolo PD Donna Olimpia (piazza Donna Olimpia 5) locandina18giugno

“Si può fare” – Equilibri precari/5 – Merc 6 Giugno, ore 20.30

“In questo mondo libero” – Equilibri precari/4 – Merc 30 Maggio, ore 20.30

Sos sicurezza e degrado, Roma chiama il PD risponde – Lun 28 Maggio, ore 18

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: